Un saluto per Davide Astori

E poi all’improvviso gli astri si congiungono e dopo che nelle prime 4 gare avevamo subito 15 gol (per la cronaca 4 sconfitte), ne subiamo solo 2 in tutto nelle successive tre.
Di conseguenza, complice anche un rendimento costante oltre il 72 del Kaiser, arrivano 3 vittorie consecutive e ci solleviamo da quota zero.
Tutto però scompare confrontato alla tragedia che ha colpito Davide Astori, per sei fantacampionati al centro della difesa del Kaiser, avendo esordito con noi nel corso del fantacampionato 35 (ha militato poi negli Skotos, nei Virus, nei Brave ed infine nei Bad Brains).
Morire così a 31 anni non è giusto.
Addio capitano.

Un commento su “Un saluto per Davide Astori”

Lascia un commento