Tutti gli articoli di Massimo Scarano

Presidente di Lega

CALUMET CITY 51.11

Skotos Hush – Calumet City 1 – 2 (71,5-76,5)
Quagliarella 2, Belotti 1

Arriva sul filo di lana questa soffertissima, ma importante vittoria, che ci riporta sull’affollato tetto della classifica. Questa volta la scelta (di cuore) di mettere Zapata in panchina non miete vittime, ma il merito va quasi tutto al vecchietto intramontabile che tira fuori dal cilindro una fantastica doppietta e pure il punto capitano, grande Quaglia! Buono l’innesto di Correa, bene Birsa ed oramai una certezza Lazzari, tre assist sfornati da un centrocampo giovane e promettente. Dobbiamo provarci fino in fondo.

CALUMET CITY 51.10

Calumet City – Braveboys 2 – 2 (75,5-75)
Piatek 1 (R.), Quagliarella 1, Keita B 2

Un pareggio amaro, ma sostanzialmente giusto. Purtroppo il lungo ballottaggio fra Lautaro e Zapatone ha portato questa volta un esito negativo e ci è sfuggita una beffarda vittoria (avremmo fatto 78), magari anche Brave avrà da recriminare per le sue scelte… Gli infortuni aumentano, dopo Bonaventura e Verdi ecco anche Pezzella, ma non cerchiamo scuse, gli attaccanti sono tornati al gol, la squadra c’è e proveremo fino alla fine a riprenderci la vetta della classifica.

 

CALUMET CITY 51.09

Virus GiampT – Calumet City 2 – 1 (74,5-68,5)
Cristiano Ronaldo 1, Santander 1

Arriva a Napoli la terza sconfitta in campionato, anche questa volta in uno scontro diretto. Ora la vetta non è più la mia, ma la sosta leva e, si spera, la sosta da … Non possiamo parlare di una brutta prestazione, ma i senatori non stanno facendo il loro dovere, molto meglio i gregari, ma se il mister non li vede. La partita si decide agli sgoccioli, ma i tanti gol in panchina potevano creare uno scenario completamente diverso. Guardiamo avanti, ma anche indietro … non si sa mai.

CALUMET CITY 51.08

Calumet City – Waka Team 0 – 3 (65,5-76)
Quagliarella 1 , Iago Falque 1 , Immobile 2

Pesante sconfitta interna che mette in evidenza lo scadente stato di salute della squadra. Troppi assenti a centrocampo e pochi minuti in attacco. Rimaniamo comunque saldamente in testa, ma ora il distacco è di un solo punto e, come se non bastasse, ci sono ben due agguerrIti inseguitori. Poco da salvare di questo sterile turno dove tutto gira male, rigori sbagliati, espulsioni, ed errori a porta vuota … ci rimane solo la voglia di riscatto dei nostri calciatori.

CALUMET CITY 51.07

Calumet City – Mind The Gap 2 – 1 (73-71,5)
Palacio 1, Quagliarella 1, Higuain 1, Pavoletti 1

Importantissima e sofferta vittoria contro i Mind. Partita equilibrata e decisa sul filo di lana per mezzo voto, ma va bene così. La squadra è in fase calante, prestazioni sotto la media, ma non manca il super gol dell’ex Quaglia che non esulta contro la sua vecchia compagine. Male Lautaro ancora relegato in panchina, ma meglio così, perché agevola il ritorno di Palacio, messo abilmente prima panchina al suo rientro.  Ora affrontiamo con nuovo entusiasmo il girone di ritorno ed attendiamo il ritorno al gol del pistolero.

CALUMET CITY 51.06

Kaiser – Calumet City 1 – 0 (69,5-64,5)
Icardi 1

E alla fine arrivò la prima sconfitta, un bello zero alla voce gol fatti ed un tristissimo 64,5. In realtà tutto si decide con l’epilogo nel derby, Icardi segna, Donnarumma sbaglia … per il resto poco altro, l’infortunio di Verdi, il partitone di Lazzari e Gosens ed il gol perso di Birsa, relegato in fondo alla panchina per colpa di un Chievo inguardabile. Poco male, siamo ancora primi, Piatek è già carico così come tutti gli altri in cerca di riscatto, ma forse un turno di riposo per Luis Alberto e Donnarumma ci può anche stare, vedremo cosa deciderà il mister.

CALUMET CITY 51.05

Calumet City – Lolly Poppe 4 – 1 (79,5-67,5)
Bonaventura 1, Piatek 1, Baselli 1

Ancora una bella e netta vittoria, la quinta su cinque gare, niente male come inizio! Non ci sono più parole per definire la puntualità di Piatek nel segnare, un vero cecchino. In evidenza anche Bonaventura, che sembra trovarsi bene in questo nuovo ruolo a centrocampo. Senza sussulti gli altri della rosa, la difesa rimane solida, l’attacco non delude, molto positivo il gol di Ounas, voluto durante il mercato estivo, sappiamo adesso che potrà tornare utile durante l’anno.

CALUMET CITY 51.04

Calumet City – Skotos Hush 4 – 1 (81-67,5)
Piatek 2, Martinez L 1, Gervinho 1

Quarta partita, quarta vittoria, un bel poker d’assi! Gli assi però li abbiamo scovati noi, da Piatek a Lautaro Martinez, fortemente voluti e già determinanti per questo inizio di stagione. Bene il rendimento generale, ma attendiamo ancora il valido contributo dei senatori come Luis Alberto, i gol dalla difesa e poi toccherà quelli del nostro pupillo Scella Zapata. Male Donnarumma, molto meglio Sepe.

CALUMET CITY 51.03

Braveboys – Calumet City 1 – 2 (69-75,5)
Acerbi 1, Piatek 1, D’Ambrosio 1

Arrivano altri tre punti, sudati e sofferti, ma alla fine meritati.  Risultato in bilico fino alla fine per un sostanziale equilibrio, rotto però alla fine dalla migliore prestazione generale della mia squadra che oltre ad un paio di gol ottiene voti più che sufficienti. Il laziale Acerbi segna dopo 49 partite, mentre Piatek segna senza sosta da tre.  Ininfluente il drammatico epilogo del gol di Chiesa diventato poi autogol di Skriniar, un’azione da -4.