La traversata nel deserto

Pur se imbattuti nel girone di ritorno, solo una vittoria e tre pareggi alla fine significano soli 5 punti.
Restiamo in piena zona retrocessione.
La sfortuna si accanisce su una rosa già infima: alla morte di Milik si aggiunge quella di Di Francesco junior e nell’ultimo match contro Brave si scende in campo addirittura in 10 per la moria di difensori (giocano dei nove solo Strinic e Izzo).
La salvezza era complicatissima per errori del Kaiser. Così diventa impossibile.
Ma ci vendicheremo di tutto e tutti.

“El segna semper lu…”

49.10^ Waka vs Brave: 0-4

Speravano di vincere questa patita di ritorno, ma è inutile sperare e  sparare sulla croce rossa, poca roba questi Waka.                              (Anicè magnet o limone 2.0). In gol Simeone per loro, non l’avesse mai fatto. Si scatenano Manolas-Suso-Cristante-I.Falque. Nel frattempo nasce un campioncino, Gerson, altro nome lanciato nel calcio che conta dai Brave, ora sboccia prepotentemente come una primula nera. Ricordando i vari Perotti, Suso, IFalqua etc. Daje ragazzo. Vittoria ufficializzata dopo due settimane di sofferenza calcistica.

49.11^ Lokomotiv vs Brave: 2-2

Nell’altro match fuori casa contro gli amici con eguale emocromo, la partita sembra meno impegnativa. Ma contro Lokomotiv non lo è mai. Sornione, silente, ma sempre ficcante, concreto, il veterano Calise major, ne esce, contro di noi, sempre a piè pari.                                (A parte l’ultimo spareggio). Hanno sbagliato campagna acquisti, ha dichiarato il presidente, ma la squadra domenica con un moto di orgoglio sfodera la sua bella, ennesima,  prestazione e noi sbattiamo contro un Ninja mostruoso. Il solo Icardi, parafrasando un vecchio titolone dedicato a Maurizio Ganz, incorna due volte nel finale e ci toglie la castagne dal fuoco, alleggerendo la trasferta. Per tutti gli altri partita sotto tono; Tranne per l’errore personale di non schierare J.Pedro, sarebbe stata tutta n’altra storia… Punti persi per agguantare i fuggitivi.

Avvincente finale di campionato…

 

11^

Altra sfida al vertice, sempre fuori casa. Gli avversari partono alla grande con Perotti e da subito ci tocca rincorrere anche perché bastos ripete il suo 4,5. Ma poi la musica cambia….segna prima immobile su rigore e poi il ns Cafone preferito. Alla domenica torreira cerca e trova l’affondo decisivo per la vittoria con gli avversari in difficoltà x le tre reti subite. Purtroppo arriva il gol di smerdain ed è 2-2.

Risultato giusto e bella partita. La lotta a tre continua

10^

Partita lunga x il rinvio di lazio udinese. Le premesse non sono buone perché roma/lazio è  un filo più impegnativa di lazio udinese. L’avvio del recupero e’ disastroso con gli errori di bastos e l’ammonizione a leiva. Il pareggio sembra inevitabile. Poi segna ciruzzo e si riaccende una speranza che sboccia grazie a luis alberto che prende 5 con ammonizione con conseguente punto capitano di hamsik e punto centrocampo.  Il risultato finale ci premia non senza una buona dose di fortuna

 

CALUMET CITY 49.10

Virus GiampT – Calumet City 2 – 1 (70,5-66,5)
Immobile 1 (Rig.) N/V

Due settimane di attesa per calcolare questa beffarda sconfitta. Mezzo voto, solo mezzo voto, ma così è … Nessun gol all’attivo, pochi rammarichi di formazione, forse immeritato il 5 a Luis Alberto determinante anche per il punto capitano, ma sono troppe le ammonizioni e troppo pochi i gol, difficile vincere con questi numeri.

…basta così….

I vostri occhi GUFANTI stanno diventando AUTOLESIONISMO...!!

Dalle dichiarazioni pre-partita del presidente…”Incontreremo una corazzata…“…e successo di tutto. Due sconfitte, di cui una storica, terzo posto dopo una mini fuga, l’infortunio di Karsdrop (6mesi)….e fin qui….

Ora la notizia dei tempi di recupero del nostro beniamino Ghoulam…altri 4/5 mesi.  La gufamma supera i confini territoriali e si ritorce contro spietata… BASTAAAAA!!!

Sciòòò sciòòòò ciucciuèèè….

ASFALTATI!

Non ho memoria di una sconfitta così PESANTE subita dai Brave nella loro breve storia. Inoltre in casa e da scudettati. Vergognosi! Potrei aggiungere aggravanti, ma l’analisi è semplice, presto fatta, non siamo mai scesi in campo, annichiliti, distrutti dagli avversari.

Mettici che il Benevento se anche giocasse da solo perderebbe, contro il capocannoniere lascia praticamente strada libera. Insomma partita già finita all’anticipo della domenica. Mettici che Torreira aveva il dente avvelenato, (amava questa maglia e non sarebbe voluto andare via) e ci punisce addirittura con una doppietta. Il suo primo gol da FANTACALCIO. E poi ancora in gol tutti gli altri….ed il risultato finale è..

9^49. Brave vs Virus: 0-8

Sicchè in tre turni perdiamo la vetta, passando in terza posizione scavalcati anche da Mind. Subiamo la bellezza di 16 gol divenendo la peggiore difesa con 29 gol, tutto d’un botto, con due sconfitte ed un pareggio.

“Lotta a tre per il titolo…” Queste le dichiarazioni del presidente dei Virus nel post partita. Noi diciamo che la sua squadra è davvero una corazzata con un IMMOBILDREAM da sogno appunto.

Noi non smettiamo di lottare fino alla fine… staremo a vedere.

 

9^

Di nuovo in piedi dopo la sconfitta con paolino. Tutti i reparti vanno alla grande . In difesa svetta bastos al suo secondo gol mentre in attacco il solito immobile. In Questo turno però è il centrocampo a dare la svolta con 4 punti guadagnati e ben tre gol di cui uno di parolo e due di Torreira che sta ricambiando alla grande la fiducia del mister.  In gol vanno anche budumir valero e Falcinelli che partecipano alla vittoria dalla panchina.

CALUMET CITY 49.09

Calumet City – Waka Team 4 – 1 (79,5-69)
Zapata D 1, Lazaar 1, Mertens 1

Tanto tuonò che piovve … finalmente arrivano i primi punti casalinghi, ben 3 in un colpo solo, una bella e netta vittoria. Prova convincente di tutto il collettivo, un solo gol realizzato, da Zapata, ma punto difesa, 3 assit e 3 punti a centrocampo, nessuna insufficienza ed il poker è servito. In classifica non cambia molto, ma il morale si alza, vediamo di cavalcare l’onda.