CAMPIONATO

CALUMET CITY 55.10

Calumet City – Braveboys 1 – 2 (68,5-77,5)
Zapata D. 1, Morata 1

Non ci sono dubbi che questa sia un’annata storta, siamo decisamente fuori sincrono con le prestazioni, anche perché è proprio difficile beccare quelle buone.

La partita è anche equilibrata per un bel po’, ma i voti sanciscono la nostra debacle. Purtroppo Ruiz in campo e Kulusevski in panchina è una scelta che paghiamo cara, così come l’esclusione di Luis Alberto, ah quanto ci costa questa fede calcistica!!!

Massimo

Un armeno al potere

Risultato che assume numeri eccessivi più per demeriti dell’avversario (in giornata no) che per grandi meriti nostri.

Ancora orfana di Dioibra la squadra tiene botta, e se l’attacco questa volta non punge, la difesa regge e il centrocampo diventa protagonista con due punti su quello avversario ed il gol di Chiesa…ora manca solo Calleti.

E poi c’è la certezza…la tecnica, il tiro migliore del campionato, l’intelligenza calcistica….l’armeno…il numero 77 che alla sera chiude il discorso con 7, punto capitano, gol ed i due punti a centrocampo.

A tratti nel calciare (in altre cose sono diversi) mi ricorda un giocatore di grande classe….bruno giordano

Giampiero

CALUMET CITY 55.09

Virus GiampT – Calumet City 4 – 0 (79-60,5)
Mkhitaryan 1, Chiesa 1

Senza nulla togliere al nostro avversario in grande forma, ma noi stiamo veramente a pezzi.
Tutte le speranze svaniscono con fallo da rigore, espulsione e gol subito, amm fernut e fa.

Obiettivo salvezza, ma la vedo dura.

Massimo

MI RESTANO LORO

Tira ‘a carretta mò. Che hai perz tiemp e tirala senza rient’, ca ‘a strada è bbona.

E nu cercà chiù scuse tirala ‘ncopp ‘a sagliuta.

E nun te fermà, sputa ‘n faccia a chi a strada chiù grossa te dà. (Pino Daniele)

Tre cavalli di razza, tre puro sangue, a tirare la carretta per tutti gli altri: Belotti-Hernandez-De Paul.

A turno se la sbrigano loro. Il resto assettat’ ‘ncopp’ ‘o carrettin’.

55.9 BRAVE VS GUEROMA: 1-2

SPETTACOLO

Fuochi d’artificio in questa 8^ giornata di campionato tra due compagni che se le sono date di santa ragione, sportivamente parlando, senza risparmiarsi. I Brave fanno visita ai Lolly che mandano in campo un insolito 4-4-2 con Mertens e Ronaldo bocche di fuoco. Classico 3-4-3 per gli impavidi ragazzi con Morata che rientra anzitempo dalla squalifica e va subito ad affiancarsi a Rebic ed al Gallo. Apre le danze De Paul con un tiro a fil di palo, insacca e mette la partita su binari oleati; dove non si fa pregare, per la seconda marcatura del match, proprio il Belotti. Ottimo! Ma Lolly non ci sta ed accorcia con Toloi che insacca di testa. Poi sale in cattedra ( e nu se sfonn’ pò fa cadè a capa ‘n’terra!!) il solito Ronaldo che fa doppietta con due rigori. (Rube). Partita ribaltata, ora in mano ai padroni di casa. Ma finalmente si sveglia Teo Hernandez dal torpore di queste sette partite e fa una doppietta insperata quanto fantastica per agguantare un pareggio che ci mantiene a galla. Partita spettacolare.  Sarebbe valso tutto il biglietto pagato.

Nei Brave male ancora Diaz -poca roba la traversa presa- e ancora a secco Rebic. Il primo sembra essere il flop di stagione, manca poco.

#stepbystep

PS: Omettiamo volutamente le tre traverse prese da Calhanoglu. Fenomeno nato nei Brave e troppo presto mollato.

55.8 Lolly vs Brave: 3-3

8^

Waka /Virus 0-4. Mkhitarian Lozano, Petopetagna

La prima di ritorno comincia sotto zero, ma non per il freddo di stagione ma per i gol subiti dai due portieri (3 per i Waka e 2 più ammonizione per i Virus). E pensare che fino all’ultimo c’era stato un ballottaggio con Consigli (zero gol subiti e 8 in pagella).

Quando anche l’altro ballottaggio andava male (tra Barella che sembrava infortunato e che invece prende 7,5 con gol e assist, e Brozovic 5,5), qualche dubbio si insinuava sul possibile 0-0.

Ma poi ecco lui, l’ineluttabile…….. Mkitarian che fa gol e assist con 8 in pagella (che campione!) e la partita cambia. I Virus si gasano e ad inizio secondo tempo entrano Lozanino e Petopetagna e il Presidente gongola: altro gol con assist e 7,5 (lozano) e infine un grandissimo peto di Andrea Petagna che mette fine alla partita.  Gli avversari, già moribondi prima, sbattono a terra dalle esalazioni e non si riprendono più.

Speriamo di recuperare presto DioIbra che ci sta mancando tanto, anche se i risultati sono buoni.

Giampiero

CALUMET CITY 55.08

Mind The Gap – Calumet City 1 – 2 (69,5-74)
Sottil 1, Kurtic 1, Berardi 1 (Rig.)

Una vittoria esterna per risollevare un po’ il morale, tre punti per risollevare un po’ la classifica.
Buone le scelte del Mister questa volta, Pezzella rimane in panchina, Sottil e Nandez in campo nonostante la partita difficile, Zapata sembra dare segnali di risveglio e poi il gran colpo di KU…rtic, entra dalla panchina, corre come un matto per 50 metri e la mette proprio lì, dove serviva metterla.
Vediamo che succede in questo girone di ritorno.

Massimo

CALUMET CITY 55.06

Lolly Poppe – Calumet City 2 – 0 (72-65)
Insigne 1 , Mertens 1

Un suicidio bello e buono. Tutti in ritiro e Mister sui ceci.

Massimo

…..

io e  Bruscolotti siamo  tristi.  lassù il Petisso  ti offrirà una sigaretta . ciao DIEGO

Felice Caccamo