CAMPIONATO

CALUMET CITY 56.13

Lolly Poppe – Calumet City 2 – 2 (74-77,5)
Vlahovic 1 (Rig.), Zapata D 1, Simy 2 (1 Rig.)

Peccato, una buona prestazione, una panchina dorata ed il solito mezzo punto mancante o di troppo.
Fuori dai giochi, salvi e lontani dal podio, passerella finale, giocheremo per il capocannoniere.

MASSIMO

CALUMET CITY 56.12

Calumet City – Virus GiampT 1 – 1 (71-71,5)
Insigne 1, Di Lorenzo 1, Chiesa 1

Virus GiampT – Calumet City 2 – 2 (73,5-76,5)
Insigne 2, Vlahovic 1, De Ligt 1, Joao Pedro 1

In pochi giorni due volte contro Virus e due pareggi, sostanzialmente inutili per entrambi, mettiamoci in salvo e vediamo se possiamo ambire al podio.
Oramai il campionato è segnato e, a quanto pare, anche il nostro capitano conosce il “segreto di Freddi”

 

MASSIMO

CALUMET CITY 56.11

Calumet City – Mind The Gap 0 – 1 (62,5-70,5)
Immobile 2

Brutta prestazione, netta sconfitta. Non si segna e le scelte di formazione sono state sbagliate, troppo facile commentarle il lunedì comunque. Toccava a Correa ed a Bonaventura, ma i titolari avevano meritato il campo. Accettiamo la sconfitta e siamo già pronti per giocare di nuovo, non c’è sosta.

MASSIMO

CALUMET CITY 56.10

Braveboys – Calumet City 2 – 4 (75,5-84)
Ruiz 1, Vlahovic 2, Zapata D. 2, Belotti 1 (R.), Rebic 1

Quante emozioni in questa partita, che vittoria! Sembrava mettersi male, Brave va in rete ben due volte, quasi tre, noi ancora niente. Poi il redivivo Fabian Ruiz piazza la zampata che riaccende le speranze, tutte riposte nel posticipo serale dove Duvan e Dusan si esaltano e si vanno a prendere questi tre punti sofferti fuori casa. Segnali di risveglio.

MASSIMO

CALUMET CITY 56.08

Calumet City – Guerin Club 2 – 2 (72,5-73)
Zapata D. 1, Malinovskyi 1 (R.), Scamacca 2

Poteva essere una bella vittoria, stava per diventare una brutta sconfitta, alla fine esce un pareggio e ci accontentiamo.
Scelta sbagliata del portiere, grande rammarico durante l’attesa, ma alla fine ininfluente, fondamentale invece la panchina dei Guerin.
La squadra è in forma, vediamo se riusciamo a toglierci qualche soddisfazione in questo finale di campionato.

MASSIMO

CALUMET CITY 56.09

Calumet City – Freddi TIM 5 – 1 (84-69,5)
Pereyra 1, Insigne 1, Vlahovic 1, Zapata D. 1, Quagliarella 1, Lukaku 1

Questa è proprio una bella vittoria. Innanzitutto perché ottenuta contro il primo in classifica e poi perché è una vittoria del gruppo. Quattro calciatori in rete, buone prestazioni in generale e panchina di lusso. Scelte corrette basate sul merito più che sul blasone.

Il capitano oramai non ci sorprende più, grande annata, vediamo cosa succede quando tornerà il pubblico, saprà gestire i mormorii generati da quei tiri alle stelle?!

Molto bene, Vlahovic, l’ex pupillo è la vera mossa strategica del mercato, sta ripagando la fiducia.
Bene anche Pereyra, sa di essere di nuovo a casa e el Tucu torna a sfornare prestazioni di livello.

MASSIMO

CALUMET CITY 56.07

Real Santos – Calumet City 3 – 4 (81,5-84)
Luis Alberto 1, Vlahovic 3, Dimarco 1, Locatelli 1, Muriel 1, Martinez L. 1

Bellissima vittoria, ma che fatica! Tanti gol e risultato in bilico fino all’ultimo istante. Mezzo voto e si portano a casa 3 punti fantastici. Poco importa se contro avevamo una formazione base, ce la siamo dovuta sudare questa vittoria e meno male che abbiamo messo Vlahovic, non oso immaginare se finiva in panca quante jastemme …

MASSIMO

CALUMET CITY 56.06

Calumet City – Lolly Poppe 4 – 1 (83-71,5)
Skriniar 1, Pereyra 1, Insigne 2, Simy 2

Finalmente 3 punti! Partita sofferta fino alla fine, ma il Capitano fa capire come stanno le cose con una fantastica doppietta. Skriniar nel posticipo chiude la partita. Nel mezzo le solite mangiate di mani, quest’anno non ne azzecchiamo una, Milinkovic e Correa in panchina e così sistematicamente ogni settimana mettiamo in panchina quello che segna. Vabbè questa volta poco male, ma di solito non possiamo permettercelo. Pereyra è tornato a casa e si vede.

MASSIMO

Non va…ma siamo fiduciosi.

Raddrizziamo in exstremis un partita nata male. Le scelte di cuore degli avversari non gli rendono giustizia, ma neanche la nostra, quella di lasciare Faraoni per la prima volta, fuori dagli 11 di partenza. Poteva costarci cara perchè Louis Alberto e Vlahovic mettono subito in chiaro le cose. I Calumet lottano su ogni pallone mentre noi siamo sempre in netto ritardo. L’attacco resta ancora a secco e la cosa comincia a preoccupare. Drago lascia inviolata la porta, Romero accorcia, ed un centrocampo solido fanno la differenza. Bene il solito De Paul, molto bene il neo acquisto Perisic con 7,5 + l’assist. Ma abbiamo bisogno degli avanti per disputare un campionato dignitoso, siamo fiduciosi.

#101

56.3 Calumet vs Brave: 2-2

CALUMET CITY 56.03

Calumet City – Braveboys 2 – 2 (76-74,5)
Luis Alberto 1, Vlahovic 1, Romero 1

Paghiamo a caro prezzo la fede calcistica, oltre ogni ragionevole dubbio, Ruiz in campo e Zapata in panchina ci costano la vittoria, se poi ci mettiamo anche la sonora mazzuliata con i 4 gol subiti da Meret, allora il gioco è fatto. Scelte sbagliate a parte non ce ne va una buona, ma la rosa comincia a dare qualche segnale di risveglio, ci prendiamo questo punticino per abbandonare quota zero, ma si preannuncia un altro campionato di sofferenza.

MASSIMO

Che palle ‘sta partita!

Non si va oltre il pareggio in questa scarna partita. Squadra svogliata. Difesa attenta che guadagna il suo buon punticino sull attacco avversario, ma centrocampo ed attacco silenti come una notte senza luna. Un punto capitano Belotti vs Ibra è l’unica vera notizia. Andiamo avanti.

2.56 Brave vs Virus:1-1

Partita agnostica

Era una vita che non facevamo almeno un gol . Doveva succedere ed è andata bene perchè gli avversari si sono adeguati al Ns grigiore ed uscito un 1-1 senza infamia e senza lode ottenuto sopratutto grazie al centrocampo.

In campo non vanno i rubentini per consolidata e coerente scelta del Presidente ma, purtroppo, perdiamo dopo Boga anche Lozano (gattuso il colpevole in questo caso). Per il resto, passaggio a vuoto di Ibra.

L’AdVocaT

 

Giampiero

CALUMET CITY 56.02

Freddi TIM – Calumet City 5 – 2 (87,5-72,5)
Insigne 1 (Rig.), Vlahovic 1, Milinkovic-Savic 1, Kucka 1 (Rig.), Lukaku 2 (1 Rig.), Caputo 1 (Rig.)

Sonora sconfitta esterna contro un Freddi TIM in versione rigorista infallibile.
Buon inizio dei Calumet che illudono la platea con ben due gol di vantaggio. Coraggiosa la conferma di Insigne ed azzeccata la scelta di Vlahovic, ma dal posticipo serale in poi non s’è capito più niente.
Ci teniamo di buono i due (inutili) gol ed aspettiamo la prima in casa per provare a smuovere la classifica.

MASSIMO

Sfortunati?…NO! DISATTENTI

Partita combattuta e divertente in casa dei Lolly. Ronaldo (Lolly) fa reparto e punti da solo, questa volta assistito da Morata (Brave). Rebic (Brave) comincia ad ingranare con la sua prima doppietta, assistito da un doppio Calhanoglu (Lolly). “Divertente” scambio di gol ed assist tra le compagini. Meno divertente l’errore dal dischetto di Belotti che di fatto annulla il suo successivo tapin. Scelta poco attenta nel non schierare Orsolini al posto di Morata, avevamo un buon sentore, ma purtroppo i “nomi” han’ fatto la differenza. Sbagliato. Discreta la difesa con i due nuovi innesti, centrocampo invariato e collaudato anche se Verdi chiede prepotentemente spazio. A nostro avviso la squadra c’è, magari non è da titolo (chissà !?) ma le proiezioni la vedono tra le prime della classe. Aspettiamo solo che giri nel verso giusto. Nel frattempo sono stati distribuiti corni e curniciell’ a tutti componenti della società. Anche per onorare i dieci anni ed il restailing.

Note di mercato: Una distrazione enorme, un errore da dilettanti mette Teo Hernandez sul mercato senza l’opzione!!. Lo perdiamo per questo motivo, aspettavamo di dire l’ultima parola…ma non avevamo diritto ad essa.  Sennò col c…. che lo perdevamo. Ma tant’è il gusto di averlo scoperto…la promessa che ritornerà, senza rimpianti. Al suo posto Karsdorp acquistato a 30cr. Troppi? Si può darsi…ma dovevamo sfogare con la passione lì dove la ragione ha fallito. Saprà ripagarci. Nel frattempo Romero bravo davvero, e occhio a Martinez Quarta. Centrocampo invariato avevamo già i titolari. Presi giovani promettenti come Mandragora o l’elegante Villar. Vidal il rincalzo. In attacco arrivano il Faraone e un altro juventino, e se questo ingrana. #jojodybala. Orsolini riacquistato ad ingaggio ridotto. Ci divertiremo!

 

PS: Messaggio ai miei colleghi. E’ piacevole leggervi…ma fatelo più spesso; non solo quando vincete o ad inizio campionato….In bocca al lupo a voi!

 

 

56.1 LOLLY VS BRAVE: 3-2

CALUMET CITY 56.01

Guerin Club – Calumet City 3 – 0 (76-64)
Keita B. 1

Ricominciamo da dove avevamo lasciato, cioè lasciamo stare … la squadra è sempre spuntata, la rosa non si può dire rinforzata, le casse languono, Scarano dimettiti!!!

I tifosi chiedono la testa del presidente, del direttore sportivo, dell’allenatore e pure dei magazzinieri.
Seguiamo gli sviluppi, previsto un summit in giornata.

MASSIMO

1^

Virus / Mind 3-2 (82,5-76,5) Ibra, Ibra, Barella, Immobile, Politano

Dopo l’ennesima asta la squadra si è ritrovata allo Stadio Marek Hamsik per il derby del Capatone con Mind The Gap. Partita tostissima con un avversario che appare equilibrato ed in forma. Anche noi non siamo da meno: benissimo la difesa, con Chiellini tornato ai suoi livelli e Theo Hernandez straripante sulla fascia. A centrocampo Mchinnie e Chiesa si prendono un pomeriggio di sufficienza, mentre brilla Barella. Mkytarian fa il suo, come sempre. In attacco Lozano resta tra i migliori nonostante il disastro Napoli, mentre Boga si infortuna alla prima da titolare. Dio Ibra fa il resto, come ci sei mancato lo scorso campionato.

Una considerazione sull’asta, ci è sfuggito un portiere migliore di Reina, ma abbiamo centrato con entusiasmo l’acquisto più importante……Theo Hernandez. A centrocampo riconfermato Barella, è arrivato Mchiennie in cui crediamo molto. In avanti Boga è un acquisto per il futuro così come Messias. Mandzukic invece serve per dare kazzimma alla squadra.

L’AdvocaT

L'AdVocaT